Willie Peyote al Locus festival 2020, si aggiunge a Little Simz nell’evento di sabato 1 agosto a Locorotondo (BA) in Masseria Mavùgliola

By Senza categoria

Willie Peyote arriva il primo agosto a Locorotondo, sull’onda di un travolgente tour invernale interamente sold-out con il suo “Iodegradabile”, album in cui il rap si mescola al rock e alla canzone d’autore.
E’ un rapper di culto con uno stile versatile e ricercato, un giovane fenomeno tutto italiano che al Locus festival si affianca ad un fenomeno 100% londinese.
Sullo stesso palco, Little Simz presenta la sua “Grey area”, che unendo al grime il jazz ed il soul ha appena conquistato il prestigioso premio NME come “Best british album 2019”.
I biglietti per questo evento unico sono già disponibili tramite l’app DICE, e sul circuito Ticketone.


Posto unico: € 25,30
BIGLIETTI disponibili su
DICE.fm https://link.dice.fm/g0ICmTAdo2
TICKETONE http://bit.ly/littlesimz_t1
FESTICKET http://bit.ly/littlesimz_ft


Con 4 album all’attivo, Willie Peyote negli anni ha ottenuto sempre più consensi da parte del pubblico ma anche della critica, che loda la sua capacità di fondere l’energia e la padronanza tecnica della musica rap con testi che guardano alla canzone d’autore per come affrontano le tematiche sociali e attuali, il tutto con un’ironia tagliente e divertente.
Dopo il grande successo dei live invernali completamente sold out, l’artista si prepara a incontrare le grandi folle dei più importanti festival italiani, fra i quali non poteva mancare il Locus in Puglia, nel suggestivo contesto della Valle d’Itria e di Locorotondo.
Sarà l’occasione per riascoltare i brani dell’album “Iodegradabile”, acclamato da critica e pubblico tanto da debuttare nella TOP 5 della classifica FIMI, e brani ormai culto come “Non Sono Razzista Ma…”, e “Metti Che Domani”.
Il primo agosto nella Masseria Mavùgliola a Locorotondo, il travolgente successo di Willie Peyote incrocerà l’unica data italiana di Little Simz, giovane londinese che sta ridefinendo i parametri della black music mondiale.

Con l’album “Grey Area” nel 2019 la ventiquattrenne londinese Little Simz ha portato il suo successo decisamente oltre i confini nazionali e stilistici UK e grime, aprendo nuovi spazi e prospettive per la black music mondiale. Elogiata da gente come Gilles Peterson e Kendrick Lamarr, scelta da Gorillaz, Anderson Paak e Lauryn Hill come opening act, apprezzata anche come attrice nella serie Top Boy su Netflix, con svariati EP ed album pubblicati dal 2014… Little Simz arriva al Locus festival in piena forma e maturità artistica.
Come conferma, è arrivata puntuale prima la nomination e poi la vittoria nei prestigiosi NME Awards come BEST BRITISH ALBUM 2019.
Il concerto di Little Simz nel 2020 continua idealmente, con un nuovo linguaggio, l’attitudine musicale portata da Ms Lauryn Hill al Locus lo scorso anno. Dalle strade di Londra Little Simz rappresenta una nuova generazione con un nuovo suono, che incontra la migliore tradizione della black music

Continua così a ritmo serrato la definizione del calendario di uno straordinario Locus festival 2020, che al motto di “open-eyed music” sta allargando la sua ampia visione musicale con personaggi come: NICK MURPHY, PAUL WELLER, CALIBRO 35, SHABAKA & THE ANCESTORS, LITTLE SIMZ, WILLIE PEYOTE, KOKOROKO, NICCOLO’ FABI, PIXIES… e molti altri grandi nomi che saranno annunciati nelle immediate prossime settimane.