Aggiunta un festa conclusiva al programma del festival: Locus Genius Party il 15 agosto con BAD BAD NOT GOOD, dal Canada.

By Senza categoria

Annuncio a sorpresa per il Locus festival: ci sarà un party conclusivo il 15 agosto con BADBADNOTGOOD, la micidiale band canadese che spazia fra jazz crossover e abstract hip hop.
La location e modalità di accesso saranno comunicate prossimamente.

I canadesi BADBADNOTGOOD, una delle più fresche ed eccitanti esperienze della black music contemporanea, fra le migliori live band in circolazione.

Canadesi di Toronto ed esponenti di primo piano della scena crossover jazz locale, Matthew Tavares (keyboards, synths), Chester Hansen (bass) e Alexander Sowinski (drums) si conoscono nel 2010 e in soli sei anni ridefiniscono le regole dell’abstract hip hop, conquistando negli anni un pubblico sempre più numeroso. A luglio 2016 pubblicano il nuovo album ‘IV’ (Innovative Leisure/Goodfellas) prodotto insieme al sassofonista Leland Whitty, che diventa il quarto componente della band.

Tante le collaborazioni in questo disco: Kaytranada, nuova star della scena elettronica e del producing e fresco d’esordio su XL Recordings e Sam Herring dei Future Islands, uno dei performer più potenti visti in circolazione negli ultimi anni, oltre a Colin Stetson (Arcade Fire), Mick Jenkins e Charlotte Day Wilson. Dal Coachella a Glastonbury i Badbadnotgood hanno suonato ovunque le proprie composizioni e collaborato con alcuni dei più importanti artisti della scena attuale: Ghostface Killah, Snoop Dog, Mike D (Beastie Boys), Tyler The Creator, Danny Brown… e molti altri.

Nel 2012 hanno partecipato alla colonna sonora di ‘The Man with the Iron Fists‘, un film diretto da RZA con Russel Crowe e Lucy Liu.

“… kicking the jazz world’s ass back into relevancy … ” – VICE

“… even given the fairly proud lineage of wild musical juxtaposition, these kids are making waves …” – The Guardian

Badbadnotgood-IV-cover-2016-billboard-1240