Category

Locus Winter 2017

La XIV edizione del Locus Festival inizia il 7 luglio 2018 con R+R=NOW !!! unica data in Italia!

By | Locus 2018

La XIV edizione del Locus Festival inizia il 7 luglio 2018 con

R+R = NOW

Robert Glasper. Terrace Martin. Christian Scott Atunde Adjua.
Derrick Hodge. Justin Tyson. Taylor McFerrin.

Un nuovo straordinario collettivo musicale, che riunisce sullo stesso palco le sei personalità più potenti e visionarie del jazz e della black music contemporanea.

Sabato 7 luglio a Locorotondo (BA), Mavù Masseria
– UNICA DATA ITALIANA –

Biglietti in prevendita sul circuito www.bookingshow.it a prezzo ridotto in quantità limitata (Early bird).
ACQUISTA SUBITO ONLINE

Non poteva esserci evento più significativo per annunciare la quattordicesima edizione del Locus festival, che si terrà a Locorotondo (BA) dal 7 luglio all’11 agosto 2018. Un festival che negli ultimi anni è diventato un punto di riferimento in Italia per la musica contemporanea internazionale, caratterizzandosi sia per la bellezza dei luoghi (la Puglia d’estate fra la Valle d’Itria e il mare) che per una proposta musicale d’avanguardia, incentrata sulla black music attuale, in grado di abbattere le barriere culturali e musicali.

Frequentatore ormai abituale del Locus, Robert Glasper è l’artefice del progetto R+R=NOW insieme al leggendario producer e polistrumentista Terrace Martin, con cui si è ritrovato in tante incredibili avventure musicali, tra cui le collaborazioni con artisti del calibro di Quincy Jones, Kendrick Lamar, Common, Kanye West, Mos Def e Q Tip. Insieme a loro sul palco il trombettista jazz Christian Scott, il bassista Derrick Hodge, il batterista Justin Tyson e il producer, polistrumentista e voice beatboxer Taylor McFerrin, per formare R+R=NOW, una super-band in grado di esplorare tutte le sonorità della musica black, fra jazz, soul, R&B, hip-hop e molte altre suggestioni musicali.

R+R=NOW sta per “Rifletti e reagisci ora”, un concetto ispirato dalla leggendaria cantante soul Nina Simone, che in un’intervista disse che il dovere di un artista è di rispecchiare i tempi in cui vive. E le voci scelte da Glasper in R+R=NOW appartengono ad alcuni dei protagonisti e dei fondatori della scena black attuale.

Anche il Locus Festival vuole essere lo specchio dei tempi e offrire al pubblico italiano ed ai tanti turisti che affollano le colline e le coste pugliesi d’estate, un panorama della musica più autentica e vitale. R+R = NOW è solo l’inizio di una programmazione che si preannuncia di altissimo livello, dedicata alla musica come linguaggio universale, la musica che supera le logiche dell’apparenza virtuale e che unisce le persone, creando intrecci e relazioni umane. E’ questo il nostro modo di reagire all’appiattimento culturale, alle fake news superficiali e agli egoismi che sembrano prevalere in questa fase storica.

LOCUS WINTER 2017, a Locorotondo dal 28 al 31 dicembre

By | Senza categoria

L’ormai tradizionale Locus Winter, in una dimensione più raccolta e intima del grande Locus festival estivo, torna ad animare il borgo circolare e la valle d’Itria durante le festività natalizie. Dal 28 al 31 dicembre 2017, Locorotondo ospita due concerti, una mostra fotografica, ed una grande festa di Capodanno: tra elettronica, gospel, club culture e arti visive, protagonisti locali e ospiti internazionali, l’attitudine soul del Locus festival riscalda l’inverno in preparazione della prossima edizione estiva.

Il percorso della sesta edizione del Locus Winter inizia giovedì 28 dicembre alle 18, con un vernissage di inaugurazione della mostra fotografica “Musica Nomade” di Mariagrazia Giove, visitabile fino al 30 gennaio presso il Laboratorio Urbano G.lan di Locorotondo (ingresso libero dalle 18 alle 21). A seguire, l’anteprima live del nuovo progetto Jima Fei & The Second (ore 20.30, ingresso gratuito su prenotazione) con le intriganti sonorità elettroniche di tre giovani musicisti di Locorotondo, che si uniscono in una nuova ambiziosa esperienza comune dopo i rispettivi percorsi e riscontri internazionali tra Berlino e New York.

Il giorno dopo 29 dicembre è il momento dello spettacolo che meglio esprime il carattere spirituale e intenso delle festività di Natale, con una fondamentale tradizione musicale afroamericana: nella chiesa Madre di Locorotondo (ore 20.30, ingresso libero) il gospel del gruppo newyorkese The Harlem Voices coinvolgerà tutto il pubblico, con i suoi irresistibili spiritual dal carattere liberatorio ed edificante.

Tra musica sacra e profana, il Locus Winter trova la sua sintesi perfetta a Capodanno con il suo ospite più prestigioso e atteso: il celebre dj e produttore tedesco Motor City Drum Ensemble sarà l’headliner di una grande festa nella magica cornice del Mavù Masseria, nel cuore della valle d’Itria, fra l’antica domus area ed una nuova accogliente tensostruttura. Intorno all’ospite MCDE, una serie di eccellenze artistiche del nostro territorio, distribuite su più aree e generi musicali. (biglietti in prevendita su www.bookingshow.it).


INFO LINE: info@locusfestival.it – 393 9639865
RSVP evento del 28 dicembre
Laboratorio Urbano G.Lan, via Giannone 4, Locorotondo
Chiesa Madre San Giorgio, piazza Fra Rodio, Locorotondo
Mavù Masseria, contrada Mavugliola 222